automobili-boccia-salerno-008-511x276

LE MACCHINE PIU’ FACILI DA GUIDARE PER I NEOPATENTATI.

LE 10 AUTO PIU’ FACILI DA GUIDARE DEL 2018:

10. La Up: dal design esterno molto squadrato non piace a tutti, ma questo non significa che sia un’auto di cui si capiscono subito gli ingombri, con una visibilità è eccellente e non avrete nessun tipo di problema nè in manovra, nè durante la marcia. Facile da guidare in tutto ed è anche piuttosto comoda su buche e sconnessioni. La dotazione può anche essere arricchita con il sistema di frenata automatica. Abbastanza brillante e parco nei consumi il motore.

9. La Fiesta: la nuova generazione ha cambiato un pò il design ma senza troppi stravolgimenti rispetto alla versione “classica”. Fuori aggressiva, dentro ben fatta, con materiali di buona fattura, cablaggi e assemblaggi curati. La ricca dotazione di serie prevede anche una lunga serie di dispositivi per la sicurezza stradale attiva, che semplificano la vita al guidatore. La visibilità posteriore non è ottimale, ma grazie alle mini telecamere, le manovre saranno facilissime. La posizione di guida permette ottime regolazioni, mentre i comandi sono molto semplici ed intuitivi.

8. La Sandero: per quelli che badano più alla “sostanza” che alle formalità. Costa poco, è un po’ spartana negli interni e nelle dotazioni, ma proprio questa sua semplicità la rende un’auto molto facile da guidare e da gestire. Lo spazio a bordo non manca di certo e i sedili sono anche piuttosto comodi. Il cambio ha innesti abbastanza morbidi e la frizione è leggera. Visibilità ottima davanti, mentre dietro i montanti C sono un po’ larghi. Tra le motorizzazioni anche le versioni bifuel e gpl.

7. La 208: una delle utilitarie più facili da guidare in assoluto. Le utilitarie sono un pochino più grandi delle citycar, ma con prestazioni su strada e comfort superiore. Dettagli non indifferenti per chi deve affrontare viaggi medio lunghi. Una delle più compatte della sua categoria con la posizione di guida offre ottime regolazioni, mentre il volante piccolo e il comando leggero la rendono davvero guidabile. Il quadro strumenti e il display sono bene in vista e non fanno distrarre. I motori sono brillanti e dai bassi consumi, in città la vettura è agile e sicura.

6. La Ypsilon: super compatta nelle dimensioni, offre una buona abitabilità ed un generoso bagagliaio. Il motore si adatta bene a tutti i percorsi, con prestazioni quasi da sportiva. Parca nei consumi ed economica nella gestione, paga poco di bollo e d’assicurazione. La dotazione, a seconda delle versioni, può essere anche piuttosto completa, mentre il prezzo è competitivo. E’ un’auto molto intuitiva e facile da guidare, che sicuramente trova nella città il suo ambiente naturale.

5. La Yaris: l’ultima generazione è contraddistinta da dimensioni leggermente inferiori alla media della categoria, ma lo spazio interno è indubbiamente tra i migliori. Facile da guidare, grazie ad uno sterzo intuitivo, una frizione leggera e ad un cambio preciso. La visibilità è molto buona e gli ingombri si percepiscono bene. La versione ibrida ha il cambio automatico di serie e il motore elettrico che assiste il motore benzina per consumare meno.

4. La Twingo: dal disegno sbarazzino che strizza l’occhio al passato. Anche se le dimensioni esterne sono estremamente ridotte, lo spazio a bordo è discreto, ma il bagagliaio è piccolo, dagli ingombri facilmente gestibili. In aggiunta, grazie al pianale con motore posteriore e trazione posteriore, è agilissima: il raggio di sterzata è da record, mentre anche la trazione posteriore le regala un’interessante agilità. Buona la visibilità e molto facili da usare sterzo e cambio, con possibilità dell’automatico.

3. La Smart: sicuramente l’auto più facile da parcheggiare in assoluto, grazie alla sua lunghezza di quasi 3 metri. Motore e trazione posteriore, raggio di sterzata ampissimo, che rende facilissime le svolte. Grande agilità anche nei luoghi più angusti e chiusi. Se la scegliete con il cambio automatico è davvero l’auto ad-hoc per la città.

2. La Cinquecento: praticamente intramontabile, non solo bella da vedere ma con un’ampia selezione di motori e tanti optionals. C’è nella versione a benzina verde, eco-diesel, metano e gpl ed il listino degli accessori è ricchissimo. Le sedute di guida leggermente rialzate offrono una ottima visibilità e fanno percepire bene gli ingombri. Agile in città e facilissima da parcheggiare, dotata di uno sterzo molto piacevole e preciso, che diventa ultraleggero attivando la funzione “City”.

1. La Panda: se dopo anni ed anni è ancora l’auto più venduta in Italia, qualche motivo c’è. Le ragioni del suo successo riguardano anche il fatto che è una delle auto più facili da guidare al mondo. Adatta un po’ a tutte le tipologie di automobilisti, dal giovane neopatentato al professionista che si deve spostare spesso in centro città. Tantissime possibilità di scelta, trazione anteriore o integrale, motori a benzina, diesel, gpl e metano, innumerevoli allestimenti e accessori. Iconica nel design grazie alle ampie guarnizioni in plastica è l’auto per la città per eccellenza. Lo spazio interno è molto buono in rapporto alle dimensioni, il posto di guida rialzato, unito all’ampia vetratura garantisce un’ottima visibilità in tutte le condizioni meteo. Facilissima da guidare è dotata di uno sterzo abbastanza preciso e a prova di ogni manovra. C’è anche con il cambio automatico e volendo la dotazione si può arricchire con la frenata automatica d’emergenza. Cosa volete di più?

Articoli correlati


Warning: mysql_real_escape_string() expects parameter 1 to be string, array given in /web/htdocs/www.autoscuolamarchetti.info/home/wp-includes/wp-db.php on line 880
patente-9869

Revoca della patente: al massimo per 3 anni

Nel periodo deve rientrare la sospensione cautelare, che oggi veniva sommata. FATTA CHIAREZZA - Il Tribunale di Torino ha stabilito che la revoca della patente, la punizione più severa nel caso di infrazioni al volante, non può superare in alcun caso i 3 anni, nei quali deve rientrare anche la sospensione cautelare in attesa di giudizio. Finora infatti la pena massima di 3 anni “scattava” alla fine del procedimento in Tribunale previsto nei casi di revoca della patente, decisa quando sono violate norme del Codice della Strada con rilevanza penale, come la guida in stato di ebbrezza o in contromano. Il guidatore […]

(continua a leggere)
patente-c

Che cos’è la patente C e per quali mezzi è valida? Vediamo insieme quali step bisogna seguire per conseguirla.

La patente C è quel documento che ci consente di guidare mezzi pesanti. Per mezzi pesanti si intendono i camion e tutti i veicoli adibiti al trasporto di cose in conto proprio. Conseguire la patente C non è molto semplice; sono previste infatti delle prove che sono più difficili rispetto a quelle che si devono sostenere per la patente B. Inoltre, al fine di accedere alle prove d’esame previste per ottenere la patente C dovranno essere soddisfatti determinati requisiti senza i quali non è possibile conseguire il documento di guida. Vediamo quali sono i suddetti requisiti, quali prove bisognerà superare, […]

(continua a leggere)
rinnovo

RINNOVO PATENTE DI GUIDA 2019: COSTI, DOCUMENTI E SCADENZE

La normativa sul rinnovo della patente di guida è in continua evoluzione, con nuove casistiche e procedure che cambiano nel corso dei mesi. In questa guida, valida per il 2019 e costantemente aggiornata faremo chiarezza dando una risposta ai quesiti più comuni quali durata e scadenze delle varie tipologie di patente, i documenti da portare alla visita per il rinnovo, l’abolizione del tagliando, i costi da sostenere presso Aci, scuola guida o Asl, le sanzioni per chi guida con patente scaduta.  Cercheremo di rispondere anche ad alcune casistiche particolari che possono creare dubbi nel processo di rinnovo, per esempio i requisiti visivi, il […]

(continua a leggere)