rossi

Patente: in Italia oltre 6 milioni di bocciati

Secondo uno studio, sui 35 milioni di patentati fra 18 e 74 anni quasi 3,5 milioni hanno dovuto ripetere il test pratico e 2,9 milioni quello teorico.
Patente: in Italia oltre 6 milioni di bocciati
IN TANTI AL SECONDO TENTATIVO – È l’esame pratico la “bestia nera” degli italiani al momento di conseguire la patente di guida, se è vero che 3.460.000 di loro hanno dovuto ripetere una seconda volta il test al volante per ottenere la licenza. Lo dice una ricerca effettuata dall’istituito mUp Research per conto del sito internet Facile.it, sulla base di 1.018 automobilisti di età compresa fra 18 e 74 anni ed elaborato una proiezione su scala più ampia, che secondo gli autori dell’indagine dovrebbe “fotografare” la situazione esatta nel nostro paese, dove ci sono 35,02 milioni di patentati nella fascia d’età considerata per lo studio (18-74 anni). In base alle risposte degli intervistati è emerso che in tutta Italia sarebbero oltre 6.200.000 le persone ad aver ripetuto almeno una volta l’esame di teoria o pratica, dei quali poco meno di 2.900.000 bocciate alla prova di teoria.
UOMINI MEGLIO DELLE DONNE – La maggior parte dei bocciati (4.000.000) ha ripetuto per due volte una prova, mentre 1.660.000 persone sono state promosse dopo un tentativo andato male. Esiste però un gruppo di italiani promosso dopo tre (505.000) o addirittura quattro tentativi (36.000). In 216.000, secondo la ricerca, hanno dovuto sostenere una seconda volta entrambi gli esami. Va ricordato che dopo due bocciature bisogna ripetere tutta la procedura per ottenere la patente, con quello che ne consegue in termini di spese e tempistiche. I “ripetenti” sono in media il 17,7%, ma sono gli uomini ad abbassare la media: solo il 15% di loro si è ripresentato una seconda volta alla stessa prova, contro il 20,4% delle donne. Il 64,7% degli uomini si è ripresentato all’esame una seconda volta dopo la bocciatura, contro il 67,2% delle donne, mentre la percentuale più alta di ripetenti è al Centro Italia (20,8%). Dalla ricerca è emerso inoltre che i single sono meno inclini alle bocciature rispetto alle persone che fanno parte di una famiglia con due o più elementi: la percentuale è del 16,6% nel primo caso, del 16,5% o 22,6% nel secondo.

tratto da al volante.it

Articoli correlati


Warning: mysql_real_escape_string() expects parameter 1 to be string, array given in /web/htdocs/www.autoscuolamarchetti.info/home/wp-includes/wp-db.php on line 880
patente-9869

Revoca della patente: al massimo per 3 anni

Nel periodo deve rientrare la sospensione cautelare, che oggi veniva sommata. FATTA CHIAREZZA - Il Tribunale di Torino ha stabilito che la revoca della patente, la punizione più severa nel caso di infrazioni al volante, non può superare in alcun caso i 3 anni, nei quali deve rientrare anche la sospensione cautelare in attesa di giudizio. Finora infatti la pena massima di 3 anni “scattava” alla fine del procedimento in Tribunale previsto nei casi di revoca della patente, decisa quando sono violate norme del Codice della Strada con rilevanza penale, come la guida in stato di ebbrezza o in contromano. Il guidatore […]

(continua a leggere)
patente-c

Che cos’è la patente C e per quali mezzi è valida? Vediamo insieme quali step bisogna seguire per conseguirla.

La patente C è quel documento che ci consente di guidare mezzi pesanti. Per mezzi pesanti si intendono i camion e tutti i veicoli adibiti al trasporto di cose in conto proprio. Conseguire la patente C non è molto semplice; sono previste infatti delle prove che sono più difficili rispetto a quelle che si devono sostenere per la patente B. Inoltre, al fine di accedere alle prove d’esame previste per ottenere la patente C dovranno essere soddisfatti determinati requisiti senza i quali non è possibile conseguire il documento di guida. Vediamo quali sono i suddetti requisiti, quali prove bisognerà superare, […]

(continua a leggere)
rinnovo

RINNOVO PATENTE DI GUIDA 2019: COSTI, DOCUMENTI E SCADENZE

La normativa sul rinnovo della patente di guida è in continua evoluzione, con nuove casistiche e procedure che cambiano nel corso dei mesi. In questa guida, valida per il 2019 e costantemente aggiornata faremo chiarezza dando una risposta ai quesiti più comuni quali durata e scadenze delle varie tipologie di patente, i documenti da portare alla visita per il rinnovo, l’abolizione del tagliando, i costi da sostenere presso Aci, scuola guida o Asl, le sanzioni per chi guida con patente scaduta.  Cercheremo di rispondere anche ad alcune casistiche particolari che possono creare dubbi nel processo di rinnovo, per esempio i requisiti visivi, il […]

(continua a leggere)